Dr. Riccardo Bono - Dermatologo - Roma

banner-vis-nova-desktop
banner-vis-nova-mobile
15 Aprile 2019

Neoformazioni pigmentate e non dell’occhio e della palpebra

L’apparato oculare visibile può ospitare lesioni pigmentate melanocitarie di diversi tipi: nevi, melanosi e anche il melanoma.
Possono localizzarsi nelle palpebre, nelle congiuntive, nella plica semilunare, nella caruncola e nell’iride.

20 Novembre 2018

Lesioni pigmentate mucosa orale

Lesioni pigmentate possono essere localizzate in qualsiasi sede: cute e mucosa. Naturalmente il pigmento si “adeguerà” a quelle che sono le caratteristiche anatomiche della sede in questione. L’abilità del dermatologo dovrà essere quella di riconoscere il benigno e il maligno in queste sedi così diverse dagli standard di riferimento.

25 Agosto 2018

VIDEO: Dermart 2017 IX edizione Riccardo Bono

Video sul Melanoma in gravidanza o in età pediatrica.

Specialista in dermatologia, si occupa di laser, chirurgia dermatologica, dermatologia oncologica ed epiluminescenza. Riccardo Bono svolge le proprie attività in Roma.


La dermatologia è una branca della medicina che si occupa della pelle e dei tessuti connessi (peli e capelli, unghie, ghiandole sudorifere, ...) Inoltre estende i suoi interessi anche alle malattie cutanee associate a malattie sessualmente trasmissibili.
Il raggiungimento di un obiettivo e la gratificazione professionale che ne consegue si deve quasi sempre agli incontri fortunati che i percorsi della vita ci propone. Tante sono state le figure che il Dr. Riccardo Bono ha seguito per apprendere la “scienza” dermatologica in tutte le sue sfaccettature (cliniche, diagnostiche, terapeutiche, chirurgiche). D’altra parte oggigiorno il bravo dermatologo non può confinare i propri interessi unicamente allo studio della pelle, ma deve conoscere la medicina interna e saperne di tutti quei fattori (chimici, fisici, meccanici ed ambientali) che sottendono all’eziopatogenesi delle malattie cutanee, sempre più di origine multifattoriale. Il dermatologo deve inoltre prestare particolare attenzione a tutto ciò che correla la patologia cutanea alla psiche. La pelle è specchio delle nostre emozioni e spesso sede prediletta di epifenomeni di natura psichiatrica. Ancora e non ultima, l’importanza che oggi ha acquisito l’immagine del nostro corpo non deve far sottostimare la sofferenza che alcuni inestetismi (costituzionali, patologici e da invecchiamento) possono infliggere al paziente, attenendosi sempre alla regola fondamentale del “buon senso” nel consigliare e dell’ “equilibrio” nel proporre o somministrare trattamenti di medicina estetica. Tutte queste peculiarità che fanno di un medico un bravo dermatologo sono state forgiate, arricchite, sviluppate e applicate in 25 anni di attività presso l’IDI (Istituto Dermopatico dell’Immacolata).

Se si cura una malattia si può vincere o perdere ma se si ha cura di una persona si vince sempre!